Actualités narratologiques |

Actualités Narratologiques 2013

Call for Papers - Cognitive Poetics (publié le 28 janvier 2013)

Negli ultimi anni, a partire dal mondo anglosassone, gli studi di cognitive poetics si sono moltiplicati rapidamente. In una prospettiva cognitivista sono stati affrontati numerosi problemi canonici della teoria letteraria, quali l’elaborazione di rappresentazioni basate sul testo da parte del lettore (text worlds), i modi della costruzione del personaggio (characterisation), la focalizzazione narrativa, il ruolo dell’emozione nell’esperienza della letteratura e la funzione cognitiva delle figure retoriche.

Negli studi di cognitive poetics, un ruolo fondamentale è stato svolto da alcuni concetti elaborati dalla linguistica cognitiva, quali quelli di embodied cognition e di conceptual blending. D’altra parte, anche i contributi della psicologia cognitiva e delle neuroscienze, sulle dinamiche delle emozioni come sui neuroni specchio, risultano assai rilevanti. Di estremo interesse, in alcune recenti ricerche, appare infine l’osservazione mediante neurovisualizzazione delle attività neuronali soggiacenti all’uso del linguaggio.

Questa varietà di contributi, prospettive e metodologie ha certamente animato il dibattito in settori della teoria e della critica, come la narratologia o la stilistica, già fondati su principi e metodi consolidati. Contemporaneamente, non sono mancate le critiche. Agli studi di cognitive poetics, in particolare, si rimprovera una sostanziale mancanza di risultati ermeneutici significativi. È davvero possibile conciliare i metodi empirici delle scienze cognitive con i processi ermeneutici, radicati nella soggettività, della critica letteraria? E gli studi di cognitive poetics, inversamente, possono davvero aspirare a un fondamento empirico e tuttavia pervenire a una comprensione della letteratura?

«Enthymema» desidera contribuire allo sviluppo degli studi di cognitive poetics e al dibattito che li investe con una sezione monografica, curata da Stefano Calabrese e Stefano Ballerio, che apparirà nel prossimo numero della rivista, a giugno 2013. Invitiamo pertanto gli studiosi interessati a proporci le loro ricerche e, in particolare, contributi di tre tipi:

  • nuove proposte teoriche di cognitive poetics, dalla teoria della narratività, alla stilistica, alla teoria della ricezione, ad altri settori della teoria letteraria in cui una prospettiva cognitivista possa portare innovazioni interessanti;

  • saggi di interpretazione che mostrino che da una prospettiva di cognitive poetics possono emergere proposte ermeneutiche nuove e feconde;

  • in alternativa, critiche argomentate e incisive del programma e dei risultati degli studi di cognitive poetics.

I contributi, che potranno essere in italiano, in inglese o in francese, dovranno essere inviati alla rivista, mediante il suo sito web, entro l’1 maggio 2013. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare Stefano Ballerio all’indirizzo stefano.ballerio@gmail.com.

EHESS
CNRS

flux rss  Actualités du CRAL

Musique en mouvement : sons et nouvelles mobilité

Lire la suite

Écologie de l'écoute et virage numérique

Lire la suite

Musiques en démocratie : acteurs, institutions, pratiques, discours

Lire la suite

flux rss  Actualités du CEHTA

Les psychogéographies d'Opicino

Lire la suite

Un Michel-Ange, des sixtines ? L'histoire de l'art à l'épreuve de la voûte de la chapelle Sixtine

Lire la suite

All the World's Futures. La 56e Biennale de Venise

Lire la suite

CRAL
96 Bd Raspail - 75006 - Paris
Tél  : +33 (0)1 53 63 56 23
Fax : +33 (0)1 53 63 56 21
Contact : cral@ehess.fr

Responsable éditorial du site : Simone Morgagni

Écrire au responsable éditorial du site

dernière modification
27 février 2017 15h58